Dalla massificazione della società alla massificazione di Internet, perché rischiamo di ripetere errori già commessi un secolo fa.

freespeech

La massificazione di internet in Italia, in particolar modo dei social network, è un processo iniziato da almeno cinque anni e che sembra inarrestabile.
Con l’ingresso in politica di Grillo nel 2009, chiunque utilizzasse già i social ha potuto notare un notevole innalzamento dell’età media degli utenti. Iniziarono ad iscriversi i genitori, poi gli zii, in qualche caso anche i nonni.
Fasce d’età che gli utenti, fino a quel momento, non erano abituati a frequentare virtualmente.
La massificazione di un popolo non abituato ad un determinato contesto sociale non è cosa nuova nella storia del mondo.
Quando alla fine del 1800 la Belle Époque  si avviava verso la sua conclusione per far spazio alla società di massa, Gabriel Tarde scriveva che “questa trasformazione di tutti i gruppi in pubblici si spiega con il bisogno crescente di socievolezza, che rende necessaria la comunicazione regolare tra gli associati attraverso una corrente continua di informazioni e di stimoli comuni. E’ dunque inevitabile. Quello che importa è studiare le conseguenze che ha o che avrà, verosimilmente, sui destini dei gruppi così trasformati, vale a dire sulla loro durata, solidità, potenza, sulle loro lotte o alleanze.CONTINUA A LEGGERE TRANELLI

Rate Tranelli

Account anonimi che cercano di vendere like finti ad utenti fake per promuovere libri inesistenti.

essere laziali oggi

Esistono storie che non esistono, diceva qualche anno fa Maccio Capatonda.

Questa storia invece esiste, ma tutti i suoi elementi sono fittizi.

Qualche tempo avevo creato una pagina che annunciava l’uscita del libro di Lucio Zuffianò – il fake fascista ex-ultras della Lazio – “Essere laziali oggi“. Nella pagina c’è anche un estratto del libro che racconta di quando Lucio andò allo stadio il 14 maggio 2000, e il racconto di come visse lo scudetto laziale.
Un’esperienza non vissuta. Completamente inventata.

Dopo aver creato la pagina ho invitato tutti gli amici degli altri miei fake, compresi quelli di Marika.

Uno di questi, un account che promuove eventi in discoteca (ma come!? non era impossibile questo? Facebook non era una comunità di persone reali per cui Tranelli non poteva avere un nome falso, e Asterisco Correttivo non poteva esistere?!) contatta direttamente la pagina attraverso un messaggio privato proponendo di accrescere in 24 ore il numero dei “mi piace” per far apparire la pagina più allettante. CONTINUA A LEGGERE TRANELLI

Rate Tranelli

L’importanza di chiamarsi Ernesto, Tranelli, Asterisco Correttivo o chi per loro.

asterisco

Poco tempo fa avevo scritto dell’assurdo cambiamento delle segnalazioni per cui si poteva segnalare un contenuto che riteniamo sciocco e tenta di essere divertente in modo eccessivo.
Non era l’unica funzione di segnalazione ad essere stata cambiata, e per Tranelli se ne iniziano a vedere gli effetti.
Dopo quasi due anni sulla cresta dell’onda (e un solo ban definitivo) il profilo “Tranelli Harlock” è stato obbligato a cambiare nome perché quello non era un nome reale – pena l’impossibilità di utilizzare il social network –  diventando quindi Carlo Tranelli.
Tranelli era un profilo che aveva abbandonato ogni tipo di attività pubblica per questioni affettive e la scarsa voglia di un ennesimo ban. Purtroppo ieri, leggendo certi commenti al Corriere della Sera, è stato impossibile farlo tacere.

corriere-della-sera-giovanni-gallo CONTINUA A LEGGERE TRANELLI

Rate Tranelli

Fare una mass action da soli (e spuntarla anche).

ikea armadio

Una mass-action, in sociologia, si riferisce a quelle situazioni in cui una moltitudine di cittadini si comportano in maniera simile, ma senza un coordinamento superiore, semplicemente per scelta individuale.

L’esempio riportato da Wikipedia è quello di Weber, secondo cui il capitalismo è nato quando l’etica protestante ha influenzato un gran numero di persone spingendole ad aprirsi le proprie imprese, allacciare commerci e ricercare benessere e ricchezza attraverso questi.

L’azione di massa come movimento spontaneo che produce effetti sociali.

Nel mondo completamente artefatto di internet, con un po’ di pazienza, è facile mettere su una mass action da soli.
Si, lo so che è una contraddizioni in termini, ma quando si dispone di molteplici profili la contraddizione svanisce.

Vediamo un esempio di class action contro una grossa azienda multinazionale.

CONTINUA A LEGGERE TRANELLI

Rate Tranelli